6 dic 2017

Recensione La storia infinita, di Michael Ende

Copertina libro la storia infinita di Michael Ende
Questo Natale vi piacerebbe regalare un libro?
Allora la scelta potrebbe ricadere su un meraviglioso classico, da cui sono stati prodotti ben tre film!
Sto ovviamente parlando de La storia Infinita di Michael Ende.
Un Romanzo fantastico dalla storia originale che dovrebbero conoscere tutti, dai grandi ai piccini.

TRAMA
Bastiano è un giovane goffo, con una grande passione: leggere.
In una vecchia libreria trova un volume intitolato La storia infinita; il libraio non vuole venderlo, ma l'attrazione per quel libro è tale che Bastiano lo ruba e ci si immerge letteralmente, scoprendo che proprio lui non è solo spettatore delle meravigliose avventure che vi sono narrate, ma ne è anche protagonista, chiamato a salvare i destini del regno di Fantàsia.

Quando qualche anno fa ho letto La storia Infinita, non mi aspettavo di rivedermi così tanto in quel bambino che è Bastiano.
Bastiano, infatti, è il bambino che risiede un po' in ognuno di noi. Vuole rifugiarsi in un mondo diverso che non sia la realtà, scoprendo nel mondo di Fantàsia un'avventura che lo porterà a crescere sotto tutti gli aspetti.
Nella prima parte del libro, inoltre, il punto di vista del lettore è quello di Bastiano che segue dall'esterno le vicende di Atreiu, un personaggio appartenente al popolo dei Pelleverde, del drago Fùcur e dell'Infanta Imperatrice.

La seconda parte del racconto, inedita ai film, per me è stata come una meravigliosa scoperta.
Ricca di fantasia, magia e con un messaggio nascosto tra le righe; iniziamo a conoscere un Bastiano diverso che cresce con la storia e piano piano, guidato dai sogni e dai desideri, un Bastiano più forte e meno impacciato. 
Il coraggio tempra il nostro piccolo protagonista, così da renderlo più sicuro di sé e abbattere quella sensazione di disagio che c'è quasi in ognuno di noi; a partire dal nostro essere bambino, che adulto. 

"Questo libro sarà per generazioni – per tutte le generazioni di lettori che verranno – una lettura d’obbligo… Una finestra aperta sul regno dei sogni, dell’immaginazione, della letteratura."
Die Zeit 

I tre aggettivi per questo romanzo sono:
Magico, avventuroso e sorprendente

Michael Ende riesce ad unificare una storia mozzafiato con un messaggio così bello, che perdersi questo romanzo sarebbe come perdersi una lezione di vita.
A mio parere non ho trovato noioso nessun punto del racconto. Di solito non mi piace molto leggere le descrizioni, ma per questo libro ne è valsa l'eccezione. 
Un mondo magico come quello di Ende vale assolutamente la pena di essere letto e visto completamente per com'è. Ve lo assicuro.
Per questo motivo vi consiglio vivamente di leggerlo. Come è stata una sorpresa per me, sono sicura che lo sarà anche per voi! 

Spero che la mia recensione su questo grande Autore vi sia piaciuta. ;)
Grazie ancora di seguirmi. Alla prossima!